DOTT.SSA FAUSTINA VACCA

Parodontite

paradontiteI sintomi della parodontite

 Gengive che sanguinano, alitosi, gengive che si alzano o si abbassano, radici che si scoprono, sensibilità al caldo e al freddo: tutti sintomi con cui si manifesta la malattia parodontale.


Ma che cos’è la Parodontite?

È una malattia subdola, comunemente conosciuta come Piorrea; è multifattoriale su base genetica e si estrinseca con una risposta abnorme dei tessuti di sostegno dei denti, osso, legamento e gengive che si retraggono in seguito a un insulto batterico della comune popolazione di microrganismi presenti nel nostro cavo orale; tali tessuti si infiammano, si retraggono e viene meno il sostegno degli elementi dentari. Colpisce quasi il 60% della popolazione in maniera più o meno grave e spesso viene sottovalutata o non diagnosticata in tempo, soprattutto perché non colpendo i denti questi ultimi sono quasi sempre sani e si arriva a perderli precocemente o in gran numero.

Tra tutti i sintomi l’indagato numero uno è il sanguinamento gengivale.

Una considerazione: se doveste trovarvi di fronte a perdita di sangue dal naso o da un orecchio non perdereste tempo a preoccuparvi e contattereste subito uno specialista. Allora perché non programmare una visita di controllo odontoiatrico in seguito al sanguinamento gengivale?
Sappiate che non è un fenomeno normale come il sentimento comune ci ha portato a credere.

Alla base, vi è evidentemente un problema da risolvere. Si deve curare; se ne possono interrompere, o per lo meno, rallentare i danni e soprattutto si può tornare a prendere confidenza con una bocca in salute attraverso cure professionali e qualche attenzione domiciliare. 

Su cosa concentrarsi?
Diagnosi tempestiva anzitutto, e un trattamento professionale che resta però fine a se stesso se non viene istruito il paziente sull’igiene orale, sulla cura e il controllo di questa patologia.

spazzolino e dentifricio